×
Corso di

Storia dell'Arte Contemporanea

Primo semestre | Biennio


Docente Giulio Alessandri

TUTTI GLI AVVISI
Presentazione

Starc per il Biennio 17-18

Vetri, diafanie, reti, nebbie, specchi e transapparenze

Il corso prende in esame la modalità eccellente della trasparenza, in pittura, scultura, architettura e più in generale nelle arti decorative. La parte finale del corso sarà dedicata al vetro di Murano.

Cenni all'opera di M. Duchamp, A. Imhof, M. Pistoletto, G. Andreotta Calò, Velasquez, Jan van Eyck, A. Paxton, F. Bacon, V. Beecroft, P. Parrino, F. Bacon, E. Hopper, C. Scarpa, Veronese, Caravaggio, B. Nauman, G. Rockenshaub, Boltansky, Cattelan, Baumgarten (activities and effects of museum praxis: displayed, imagined, classified, protected, consumed, mythologized, analyzed, claimed, transformed, photographed, framed, fetishised), Beuys, Barney, P. Chareau, J. Prouvè.

Temi accennati: il mito di Narciso, il tema della rete in Deleuze, la società della trasparenza di Byung-Chul Han, il vetro nella pittura Barovier Mentasti e Squarcina, le vetrine di Damien Hirst e la logica dell'ostensione (Warhol at Bloomingdale, Prada, L. Wuitton) 

 

 

 

Anno accademico 2018-2019. Primo semestre

 

Corso di Storia dell’Arte Contemporanea (StArC) per il Biennio

Orario Venerdì dalle 11 alle 14 in Aula 8

e sabato dalle 11 alle 13 in aula 8.

 

Programma del corso

 

Il corso prenderà in esame il tema della cornice. 

Per cornice si intende tutto ciò che riguarda la relazione tra il testo e il contesto. Una riflessione quindi per estensione sul tema della relazione tra opera e luogo, tra arte e architettura.

 

Libro guida: La cornice a cura di D. Ferrari e A. Pinotti, Johan & Levi, Milano 2018

B. O’Doherty, Inside the white cube, L’ideologia dello spazio espositivo, Johan & Levi, Milano 2012

V. Stoichita, L’invenzione del quadro, Saggiatore, Milano 2004

 

 

 

​

 

Programma

Istruzione per esame StArC 2018-19 B

L'esame si compone di due parti che ovviamente sono complementari e si incrociano.
La prima parte riguarda la didattica, la classe, la lezione frontale, i libri guida (almeno uno), la lezione del giovedì per il triennio e del venerdì per il biennio.
La seconda parte riguarda la ricerca, che è libera nella forma e nei contenuti ma che va ancorata a dati bibliografici (la ricerca è anche ricerca delle fonti) che verranno richiesti durante l'esame. La ricerca deve per necessità essere pertinente rispetto ai contenuti del corso. I tempi della ricerca si articolano nelle giornate del venerdì pomeriggio in biblioteca e del sabato mattina in aula. Sono momenti individuali o di gruppo in cui si articolano e definiscono i profili di ricerca.
Buon lavoro
Esami da lunedì 18 in avanti (non oltre il 21) 

 

 

Materiale allegato