√ó
Corso di

Linguaggi dell'Arte contemporanea

Primo semestre | Biennio


Docente Paola Bristot

Presentazione

Lo studio delle Arti Visive e Performative pone spesso dei problemi rispetto alle definizioni. E’ sempre più difficile, nonostante le diverse specializzazioni, incasellare i fenomeni artistici. Meglio parlare di tendenze in atto, cercando di capire come possano confluire verso un medesimo orizzonte di ricerca la pittura, la decorazione, la scenografia, il cinema e il teatro d’animazione. Nel corso di quest’anno si intende introdurre una ricerca che si concentri su opere e produzioni audiovisive, dove i legami con le Arti Visive sono chiari e precisi.

A caratterizzare il corso e a dare il senso di una apertura internazionale delle ricerche in atto è la puntualizzazione delle aree geografiche di produzione e creazione delle opere filmiche e audiovisive che verranno presentate.

Pensiamo che uno degli elementi essenziali ad una ricerca espressiva personale sia profondamente legata alle radici geografiche, culturali, di appartenenza e formazione. Inoltre è interessante comprendere cosa stia succedendo nella contemporaneità in diversi centri europei che si stanno muovendo in una stessa direzione e che sta dando degli esiti molto interessanti per qualità di produzioni. Nell'audiovisivo, in particolare i cortometraggi di animazioni, la sedimentazione delle conoscenze degli elementi di Storia dell'Arte, come delle pratiche artistiche sono tangibili, sia visivamente che dal punto di vista della somma delle competenze messe in atto: scultura, scenografia, fotografia, decorazione, drammaturgia, film making...

Programma

 

Svizzera: George Schwizgebel - L'Impressionismo e il Post Impressionismo.

Russia: Alexander Alexeieff, Yuri Nornstein: Il Simbolismo.

Francia: “Paura del Nero” – Lorenzo Mattotti, Richard McGuire L'Art Noveaux.

Giappone: Koji Yamamura; Atshushi Wada; Mirai Mizue - Il Surrealismo.

Bulgaria: Theodore Ushev - Il Costruttivismo.

Canada: Norman McLaren: L'Astrattismo.

Italia: Gianluigi Toccafondo, Simone Massi, Roberto Catani - Il Neorealismo.

Estonia: Pritt Pärn, Olga Pärn, Anu Laura Tuttelberg, Ülo Pikkov, Riho Unt - La Pop Art e Il Concettualismo.

 

Inoltre:

Italia: Manfredo Manfredi, “Dedalo” e “Le città invisibili”.

Francia: Roland Topor, René laoux, “Il pianeta selvaggio”. Film d’animazione per adulti.

Autori italiani contemporanei: Magda Guidi, Virgilio Villoresi, Virginia Mori, Stefano Ricci. Il rapporto tra il cinema d’animazione e le arti visive contemporanee.

Il programma sarà implementato dagli incontri con gli autori e i workshop che si terranno durante “Le Giornate Animate” il 13/14/15 novembre, con interventi di Aleksandar Zograf, Bruno Bozzetto, Fabio Visintin, Iva Ciric e Stefano Ricci. Si suggerisce agli studenti di seguire gli eventi in calendario culminanti con il video mapping costruito a partire dalle visioni ispirate da un classico della letteratura serba “Il ponte sulla Drina” di ivo Andric.

 

 

Materiale allegato