×
Corso di

Storia della Musica Contemporanea

Annualità | Triennio


Docente Nicola Cisternino

TUTTI GLI AVVISI
Presentazione

Il corso di ARTI E MUSICHE CONTEMPORANEE (Storia della Musica Contemporanea 1) rivolto a tutti gli studenti del Diploma Triennale di Primo Livello, rappresenta un itinerario tematico di carattere fondamentale alla ricerca di una possibile mappa di relazioni (concettuali, di emancipazioni linguistiche e di mirate esperienze artistiche) che delinei e focalizzi quella ricerca sempre più evidente, e non più marginale, nell'esperienza artistica contemporanea quale è l'interrelazione sempre più emancipata e costitutiva tra l'occhio, in quanto strumento di orientamento ed elaborazione negli ordini spaziali, e l'orecchio in quanto strumento di orientamento ed elaborazione degli ordini temporali, a cominciare dall’esperienza di ascolto aurale e intrauterino secondo le emancipate ricerche di Alfred Tomatis.  Il corso si rivolge a tutti quegli allievi per i quali la ricerca del 'sensibile' o della pluralità dei sensi si ipotizza come orizzonte di ricerca linguistica, di sperimentazione artistica e di formativa esperienza didattica anche in funzione di una 'complessa' trasmissione della conoscenza artistica e delle sue innovative implicazioni tra il mondo dei suoni (e dell’ascolto) e il mondo delle immagini (e della visione) nel corso del XX secolo. Durante il corso si svilupperanno esperienze laboratoriali per l'elaborazione di modelli (rilevazioni, analisi e comparazioni) che rendano in qualche modo sistematico il rapporto suono-immagine fra le arti e le musiche del nostro tempo.

Programma

Il corso è articolato su 5 aree tematiche (ognuna delle quali della durata di 2-3 incontri) fondamentali per delineare le coordinate concettuali, linguistiche ed operative di un disvelante rapporto tra il suono-ascolto (dalla fase intrauterina a quella relazionale interno/esterno fino a quella comunicativa della pluralità delle esperienze sonore e musicali riconoscibili come tali) e la visualità  (in quanto ‘orientamento’ esplorativo-cognitivo nello spazio-ambiente e pluralità delle esperienze artistiche) sviluppatesi nel corso del XX secolo fino ai nostri giorni. Il principio analitico di studio per le esperienze storicizzate è fondamentalmente quello dell’emancipazione linguistica (del colore-timbro, della consonanza-dissonanza/figurativo-astratto, del rumore-velocità, della spazializzazione del tempo, del silenzio…), quella sorta di condizione limite e costante della ricerca artistica e sonoro-musicale tendente all’allargamento degli orizzonti linguistici individuali (quelli della ricerca artistica) e collettive (nei suoi esiti sociali e produttivo-riproduttivi) al tempo stesso verso la sempre più costitutiva interrelazione fra varie espressioni e linguaggi dei sensi.

Relativamente alla parte monografica si svilupperà un percorso di ricerca sulla complessa opera tra suono, spazio e modelli statistici di Iannis Xenakis, padre della musica stocastica affiancato all’opera di Le Corbusier di cui fu stretto collaboratore come ingegnere addetto ai calcoli.

Al tempo stesso, come già avvenuto negli anni precedenti, si arricchiranno alcuni momenti didattici con la presenza di interpreti e strumentisti con esecuzioni di musiche dal vivo e di entrare in relazione con esperienze (concerti, esposizioni...) presenti nel territorio coerenti con il progetto didattico del corso, oltre a varie forme di collaborazione con altri insegnamenti e progetti interni all’Accademia.

L’esame, che può essere sostenuto nelle tre sessioni (invernale, estiva e autunnale) tenderà a rilevare il grado di conoscenza delle tematiche affrontate, la riflessione critica e le capacità dello studente di porre in relazione con queste la propria esperienza di studio e di ricerca artistica individuale, anche con l’elaborazione di specifici e originali progetti ed esperienze.

 

Bibliografia

Testi obbligatori:

Alfred Tomatis, L'orecchio e la vita, Ed. Xenya

QUADRIVIUM, numero, geometria, musica astronomia, Ed Sironi

AA.VV, Xenakis  (a cura di Enzo Restagno), Ed. EDT

Amedeo Petrilli, Acustica e architettura Spazio, suono, armonia in Le Corbusier, Ed Marsilio

 

 

Testi a scelta:

Iannis Xenakis, Universi del suono. Scritti e interventi 1955-1994, Ed. RICORDI-LIM Giacomo Fronzi,

Giacomo Fronzi, Electrosound Storia ed estetica della musica elettroacustica, Ed. EDT

Valerio Mattioli, Superonda Storia segreta della musica italiana, Ed. Baldini & Castoldi

Ian Stuart, L’eleganza della verità Storia della simmetria, Ed. Einaudi

Vincenzo Barone, L' ordine del mondo. Le simmetrie in fisica da Aristotele a Higgs, Bollati Boringhieri

Alfred Tomatis, Ascoltare l’universo. Dal big bang a Mozart, Ed. Ibs

 

Dispensa materiali (da leggere e ascoltare) raccolti ed elaborati durante lo svolgimento del corso

Materiale allegato