×


AGENDA 7-11 MAGGIO

Mostre, incontri, eventi

Peter Halley, New York, New York, 2018, Lever House, New York, USA

L’Accademia di Belle Arti ha attivato varie collaborazioni con artisti e istituzioni, offrendo importanti opportunità per la formazione degli studenti, che sono direttamente coinvolti nelle iniziative, e inserendosi nel dibattito delle arti a livello internazionale.

Si inizia martedì 7 maggio alle 17.30 ai Magazzini del Sale no.3 con l'inaugurazione della mostra di Peter Halley "Heterotopia I", a cura di Gea Politi, in collaborazione con Flash Art. Eterotopia è lo spazio altro, secondo la definizione del filosofo francese Michel Foucault che Halley traduce in un ambiente immersivo dei "tanti luoghi" dell'artista: un lungo tunnel di 40 metri nella navata dei Magazzini con stanze che si susseguono, si trasformano, si inseguono, in condotti estetico-mentali.
Una grande installazione dell'artista e teorico newyorkese che ha definito il movimento Neoconcettuale, creando uno dei movimenti più influenti degli ultimi quarant'anni.
www.accademiavenezia.it
www.flash---art.it


Mercoledì 8 maggio alle 10:30 verrà proiettato al Teatro Ca' Foscari il documentario "Uberto degli specchi"​, un omaggio a Uberto Bertacca scenografoLa proiezione è preceduta da una presentazione dei docenti Lorenzo Cutùli e Nicola Bruschi (Accademia di Belle Arti di Venezia) e Maria Ida Biggi (Università Ca’ Foscari Venezia), alla presenza dello scenografo Uberto Bertacca e degli autori del documentario Marco Mensa ed Elisa Mereghetti.
L'iniziativa è aperta agli studenti dell'Accademia di Belle Arti, di Ca' Foscari, dello IUAV e a tutti gli interessati.
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti a disposizione.
www.accademiavenezia.it


In collaborazione con la Josef and Anni Albers Foundation, giovedì 9 maggio alle 9:30 in aula 7A - sede degli Incurabili- si terrà la conferenza/lezione del critico statunitense Nicholas Fox Weber, Lezione del Bauhaus, introdotta dal docente Alberto Giorgio Cassani, in occasione del Centenario del Bauhaus. Fox Weber narrerà le vicende artistiche di alcuni grandi Maestri e fondatori del Bauhaus: in particolare Anni e Josef Albers, Paul Klee, Vasilij Kandinskij, Walter Gropius e Ludwig Mies van der Rohe. Un racconto denso di storie, di considerazioni, di aneddoti che Fox Weber, direttore da oltre 40 anni della Fondazione, ha raccolto direttamente da Josef e Anni Albers che il critico ha conosciuto negli anni Settanta e con i quali ha stretto uno stretto legame nel corso della loro vita.
www.accademiavenezia.it


Il 9 maggio alle 12:00 in Aula Magna - sede degli Incurabili - ci sarà il cantante rapper Frankie HI-NRG MC, per presentare il suo recente libro “Faccio la mia cosa” e per incontrare gli studenti. L’invito rivolto dalla nostra Scuola di Grafica - indirizzo Edizioni e Illustrazione per il libro e la Grafica d’Arte ha l’obiettivo di intrecciare le strade del cantautore con quelle dei giovani artisti/grafici/incisori dell'Accademia per stimolare la riflessione tra parola/immagine e creare uno scambio innovativo tra il musicista affermato e i nostri studenti. 
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
www.accademiavenezia.it


Il 9 maggio dalle 14.30 in Aula Magna - sede degli Incurabili - si terrà la nona edizione del CEI Venice Forum for Contemporary Art Curators, introdotto dalla docente Paola Bristot e organizzato dal comitato Trieste Contemporanea in cooperazione con l'Iniziativa Centro Europea (InCE). L'edizione 2019 è realizzata in collaborazione con l'Accademia di Venezia, l'Università Ca' Foscari e altre istituzioni a livello nazionale e internazionale. Si tratta di uno spazio di aggiornamento dinamico su progetti di curatori ed artisti europei - tra di essi alcuni commissari e curatori dei Padiglioni nazionali della Biennale –  con particolare riguardo all’Europa dell’Est, su ciò che sarà rilevante nel dibattito contemporaneo delle arti del biennio 2019-2020.  Il tema 2019 è “Effervescible. Seeking Ongoing Relevancy” con la partecipazione anche di giovanissimi curatori europei selezionati da una open call. Forum in lingua inglese, registrazione on line www.triestecontemporanea.it


Il 9 maggio alle 18:00 inaugura la mostra di Marcos Lutyens "Island Ark" alla Galleria Alberta Pane, un progetto realizzato in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Venezia. Island Ark è un ambizioso progetto di Marcos Lutyens che mira ad avanzare delle soluzioni per far fronte alla perdita di abitabilità, dovuta all'innalzamento del livello del mare, che si sta verificando non solo a Venezia, ma in intere nazioni insulari di tutto il mondo, come nella Repubblica delle Maldive, nelle isole Kiribati e Tuvalu. Alle 19:00 si terrà la sua performance con la partecipazione dei nostri studenti Martina Ferlenga, Alice Leoni, Marta Marcaini, Daniel Scordio, Valentina Scagno, Beatrice Testa coordinati dalla docente Francesca Di Gioia.
www.albertapane.com


Sempre il 9 maggio alle 19.30 nel chiostro della sede degli Incurabili ci sarà la spettacolare inaugurazione dell’opera Artificial Bionic Moon dell’artista Filippo Panseca con il commento musicale a cura del docente Maestro Nicola Cisternino ed eseguito al pianoforte dal docente Maestro Michele Liuzzi. L’opera - bionica fotocatalitica luminosa - è una sfera di 12 metri di diametro gonfiato con elio inerte che attraverso elementi nano tecnologici (depuratori d'aria naturali) per mezzo dei raggi U.V. del sole attivano la fotocatalisi, riducendo gli inquinanti nell'aria al pari di un bosco di 450 alberi di alto fusto. Artificial Bionic Moon, dotato di una luce interna, assumerà l’aspetto di una grande luna artificiale e sarà poi trasportato via acqua fino alla sede della Biblioteca Ugo Pratt del Lido. L’artista che già nel 1982 ha esposto alla Biennale di Venezia le sue opere Biodegradabili che decomponendosi profumavano l’ambiente concimando il suolo. Panseca è ricercatore e fondatore della prima cattedra di Computer Art all’Accademia di Brera e focalizza il suo lavoro sulle innovazioni tecnologiche che possono rendere le opere d’arte elementi attivi per la salvaguardia e la bonifica dell’ambiente.
Ingresso su invito.


In collaborazione con Swiss Art Council Prohelvetia, prende avvio nella sede degli Incurabili sabato 11 maggio dalle 15:00 alle 23:00 Salon Suisse, curato da Céline Eidenbenz, direttrice del Valais Art Museum a Sion in Svizzera. La collaborazione con Pro Helvetia è stata seguita per l’Accademia di Venezia dal docente Riccardo Caldura. Affiancando l’esposizione del Padiglione svizzero della Biennale, Salon Suisse organizza Slow, una serie di performance, letture ed eventi dedicati al motivo della Lentezza. In particolare, gli appuntamenti ospitati nel corso dell’apertura in Accademia hanno per tema quello del Ritmo e delle varie pratiche meditative e fisiche necessarie al rilassamento al fine di individuare quello migliore per il processo creativo. Fra gli artisti che parteciperanno alle varie attività (happening, yoga, alimentazione, performance e danza, video proiezioni, walking): Vidya Gastaldon, Isabel Lewis, Jerémie Gindre, Kimsooja, Hamish Fulton.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
biennals.ch



Per informazioni:
Telefono centralino Accademia di Belle Arti di Venezia:  041 241 3752

 



 
Ufficio Stampa
Anna Zemella
tel 335 5426548
annazemella@annazeta.it

Allegati