×


Animali fantastici tra arte e illustrazione scientifica

Nell'ambito di VenetoNight - La Notte dei Ricercatori

animali fantastici tra arte e illustrazione scientifica

Anche quest'anno torna Veneto Night - La notte dei ricercatori a Venezia celebrando l'anniversario dei primi 10 anni di attività. È un'iniziativa a livello europeo, che ogni anno, la quarta domenica del mese di settembre, accomuna tutti i paesi comunitari e le relative città aderenti nella passione per la cultura scientifica. In occasione della Researchers' night, infatti, grandi e piccini sono chiamati a scoprire il mondo della ricerca del piacere della scoperta guidati passo a passo dagli stessi ricercatori, in un ambiente creativo e interattivo. Il 27 settembre 2019 in diverse cittadine europee gli scienziati insieme alla cittadinanza avranno modo di collaborare aprendo frontiere della conoscenza, nella condivisione, nel divertimento, nella speranza di avvicinare i più giovani all'indagine sperimentale.

L'Accademia di Belle Arti di Venezia, in particolare, collabora quest'anno a questo progetto con un laboratorio di disegno accompagnato da una videoinstallazione dal titolo "Animali fantastici tra arte e illustrazione scientifica". Il pubblico entrerà in contatto con l'investigazione artistica di alcuni studenti, che nella loro analisi estetica hanno messo al centro il regno animale, nelle sue più svariate sfaccettature e nella sua modificazione del mondo della fantasia.

Il progetto verte sul mondo animale, che ha sempre accompagnato inesorabilmente l'uomo: lo studio scientifico, la rappresentazione razionalistica e artistica elaborati nei secoli, il linguaggio odierno e il valore simbolico fanno parte dello spazio della storia. La capacità estetica delle figure animali è stata accentuata nei secoli dando vita a delle vere e proprie opere: all'immagine si sovrappone il messaggio simbolico dell'eterna lotta tra il bene e il male. Ma è durante l'Alto Medioevo, con i cosiddetti Bestiari, che il genere si diffonde è diventata consuetudine per gli artisti ispirarsi a questi trattati animalisti, per cogliere gli aspetti più veristici o inconsueti del mondo animale. Prendendo spunto da queste testimonianze di forma e movenze di animali selvatici o esotiche fiere, si esplorerà la complessità di emozioni alterne, le quali possono suscitare alimentando la fantasia di ogni essere umano. Con la propria percezione, il pubblico e interagisce plasmando a suo piacere il sistema planetario, ossia il vero scopo di questo incontro con la ricerca. Nel laboratorio gli iscritti si avvicineranno allo studio degli animali attraverso la pratica del disegno, dando sfogo all'immaginazione e, soprattutto, provando la gioia di creare qualcosa di nuovo con le proprie mani. Le creature che prenderanno vita da tutti coloro che parteciperanno al workshop saranno, quindi, frutto sia dell'osservazione della natura sia della sensibilità di ogni partecipante. Si svilupperà insieme un percorso che avrà come filo conduttore le forme specifiche degli animali preferiti con i mezzi forniti dallo staff, che seguirà le fasi creative di ogni progetto. La partecipazione è gratuita e aperta a bambini di età compresa tra i 6 e i 12 anni, solo su prenotazione.

 

Venerdì 27 settembre
inaugurazione ore 17:00 
ore 17:30 - 21:00 su prenotazione
CA’ BOTTACIN, piano terra
Calle Crosera Dorsoduro 3911 Venezia

 

Prenotazioni al laboratorio
1° turno (ore 17.30) link
2° turno (ore 18.15) link
3° turno (ore 19.00) link
4° turno (ore 19.45) link

 

"Animali fantastici. Tra arte e illustrazione scientifica" è un progetto a cura della Docente Elena Ribero. Con la collaborazione degli Studenti: Pilar Bernardi, Mattia Cassaro, Giosuè Fontana, Sara Vecchi, Greta Vettori, Cristian Rovea.

Venetonight – Researchers’ Night è un’iniziativa che dal 2005 fa incontrare ricercatrici e ricercatori con il grande pubblico in differenti città europee in una stessa data di fine estate: il quarto venerdì di settembre. I partner coinvolti sono l’Università di Padova, l’Università Ca’ Foscari, l’Università di Verona, l’Istituto Nazionale di Astrofisica. Dopo la prima edizione del 2010, realizzata a Venezia dalle Università Ca’ Foscari e Iuav (con la partecipazione di Fondazione Enrico Mattei, Comune di Venezia e Unioncamere del Veneto), a partire dal 2011 la Notte dei ricercatori si è configurata come un’iniziativa di respiro regionale, nella quale a vario titolo sono coinvolti anche il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), la Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata (VIMM).

Ulteriori informazioni: www.venetonight.it

Allegati