×


ARKHYPÉLAGOS

Cinque isole sulle rotte di Prometeo

Accademia di Belle Arti di Venezia 
in collaborazione con 
Fondazione Archivio Luigi Nono ed Emergency

ARKHYPÉLAGOS
Cinque isole sulle rotte di Prometeo


Mostra a cura di Luca Reffo e Nicola Cisternino 
Sede espositiva Emergency
Isola della Giudecca, Calle Fondamenta S. Giacomo, 30133 Venezia VE

Inaugurazione Venerdì 5 Ottobre 2018, ore 18
Con i curatori interverranno 
Luana Zanella, presidente dell'Accademia di Belle Arti di Venezia, 
Giuseppe La Bruna, direttore dell'Accademia di Belle Arti di Venezia


L’Accademia di Belle Arti di Venezia , in collaborazione con Fondazione Archivio Luigi Nono ed Emergency, presenta  la mostra ARKHYPÉLAGOS, a cura di  Luca Reffo e Nicola Cisternino.  Attraverso installazioni, fotografie e dipinti degli studenti dell’Accademia - Jacopo Bassi, Stefano Cescon, David Perez Martinez, Arianna Niero, Giovanni Guiotto, Anna Groaz, Francesco Ronchi e Francesca Rossato - si compie un percorso di indagine intorno all’opera di Nono, grazie alla rilettura di materiali originali del compositore messi a disposizione dall’Archivio Luigi Nono in Giudecca.
Il progetto espositivo mira ad evidenziare la centralità del processo creativo del compositore a partire dal Prometeo Tragedia dell’ascolto, l’opera realizzata nel 1984 nella chiesa di San Lorenzo di Venezia nella celebre struttura lignea di Renzo Piano su testi di Massimo Cacciari e con interventi di luce di Emilio Vedova.
Lo studio diretto degli appunti e dei bozzetti e l’occasione del prezioso confronto con Serena e Nuria Nono, ha trasmesso libertà creativa al gruppo di lavoro e permesso al progetto di focalizzarsi sull'interpretazione delle 5 isole sulle quali è strutturato il Prometeo in forma di immaginario arcipelago. ARKHYPÉLAGOS è ideato come il luogo del confronto degli elementi essenziali condividivisi tra l’opera di Nono, l’immagine sonora, il ’68, tema del Festival, e l’impegno per la pace e la solidarietà promosso da Emergency che nei suoi spazi ospita l’evento.

L'allestimento della mostra rappresenta la chiusura creativa di un percorso di conoscenza sull'opera di Luigi Nono realizzato nell'ambito del progetto de Il Suono Giallo nell'anno accademico 2017-2018 in Accademia di Belle Arti di Venezia che ha visto la collaborazione di diversi dipartimenti disciplinari in stretta collaborazione con l'Archivio Luigi Nono ed Emergency.

Visitabile dal 5 al 7 Ottobre dalle 15 alle 19 e nel resto del mese di Ottobre su appuntamento: info@luiginono.it