Sede Centrale

Ex Ospedale degli Incurabili


Direzione, Amministrazione e Segreteria

Dorsoduro, 423
30123 Venezia

+39.041.2413752

+39.041.5230129


Sede principale dell’Accademia di Belle Arti di Venezia dal 2004, l’ex-Ospedale degli Incurabili è un grande edificio di origine cinquecentesca dalla lunga facciata bianca e dal basamento ricoperto in pietra d’Istria che si distende lungo la riva del Canale della Giudecca, di fronte ad uno dei  capolavori assoluti del Palladio, la Chiesa del Redentore che si affaccia sulla riva opposta. L’edificio in due piani principali più ampi ammezzati al terzo livello, è stato edificato nella seconda metà del XVI secolo, su progetto originario del Sansovino e probabilmente anche di Antonio Zentani. Alla realizzazione attese però dal 1572 al 1591, un altro architetto, Antonio Da Ponte, famoso per il progetto della ricostruzione del Ponte di Rialto.

Composto di quattro lunghe ali al cui centro vi era una chiesa poi abbattuta, l’ospeal voluto orignariamente dal nobiluomo Gaetano da Thiene era destinato ad ospitare le vittime della sifilide. Il monumentale portale è l’ingresso principale dell’edificio, che si apre su un ampio chiostro con colonnato su tutti i lati, e quattro vere da pozzo agli angoli. Nel tempo alla iniziale funzione di ricovero si sono succedute quella di orfanotrofio, di distretto militare, di tribunale minorile. Ora, completamente utilizzato in ogni suo spazio grazie ad un profondo intervento di restauro e ristrutturazione condotto dalla Soprintendenza, l’edificio è pienamente utilizzato per le attività dell’Istituzione. E’ dotato di laboratori, atelier, aule didattiche attrezzate con videoproiettori e sistemi audio,  di una ampia aula magna modulabile, completamente attrezzata per videoconferenze e con cabina per la traduzione simultanea.

Sempre nell’edificio hanno sede anche la biblioteca, negli spazi conservati di un ex luogo di culto, e l’importante fondo storico dell’Istituzione.

Sede di San Servolo

Isola di San Servolo


Nuove Tecnologie per l’Arte

Isola di San Servolo
30123 Venezia


L’Isola di San Servolo si trova nella laguna sud, a pochi minuti di vaporetto da Piazza San Marco: in posizione prospiciente al Palazzo Ducale, alla Riva degli Schiavoni e ai Giardini della Biennale da un lato, e al Lido dall’altro. I diversi edifici che vi sono presenti, gli ampi giardini e le rive sono stati recuperati con un importante intervento di restauro coordinato e promosso dalla Provincia di Venezia.

Nata come monastero di monaci benedettini già nel IX secolo, poi trasformata in ospedale militare nel XVIII secolo e per ultimo in ospedale psichiatrico agli inizi del XIX, l’Isola è oggi un centro internazionale di sviluppo culturale, sociale e formativo, che ospita, fra le diverse istituzioni che vi operano, anche la Scuola di Nuove Tecnologie per l’Arte (NTA) dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, con laboratori, aule didattiche, spazi espositivi.