√ó


FRANKIE HI-NRG MC: FACCIO LA MIA COSA

Presentazione del libro Faccio la mia cosa e incontro con gli studenti

Foto credits Damiano Andreotti

L’autobiografia del rapper più autorevole della discografia italiana.

Giovedì sarà ospite all’Accademia di Belle Arti di Venezia il cantante rapper Frankie hi-nrg, per presentare il suo recente libro “Faccio la mia cosa” e per incontrare gli studenti.

Frankie-hi nrg è uno dei rapper più colti della discografia italiana, autore tra gli altri pezzi di “Quelli che benpensano” e “Fight da Faida”, le cui rime impegnate e corrosive sono destinate a cambiare l’idea di musica di denuncia sociale e influenzare una generazione di nuovi rapper, come racconta Fabri Fibra nella prefazione. E’ uno dei più importanti autori del genere musicale che ha dato e dà voce alle speranze, i tormenti, le battaglie sociali e personali di un’intera generazione di ragazzi e che ancora mantiene forte la sua energia e il dissenso. La sua autobiografia, “Faccio la mia cosa”, uscita da poco in libreria, per la prima volta racconta la sua carriera, dall’infanzia nomade al seguito dei genitori alla scoperta della musica e all’incisione del primo disco; ma anche come nasce un sound completamente nuovo, fabbricando la strumentazione necessaria per mixare pezzi diversi e inventando la cultura hip hop.

L’invito rivolto dalla Scuola di Grafica - indirizzo Edizioni e Illustrazione per il libro e la Grafica d’Arte ha l’obiettivo di intrecciare le strade del cantautore con quelle dei giovani artisti/grafici/incisori della nostra Accademia per stimolare la riflessione tra parola/immagine e creare uno scambio innovativo tra il musicista affermato e i nostri studenti.

Se l’azione di Frankie hi-nrg ha il suo centro nella parola, nella voce come elemento che privilegia l’incontro dal vivo tra chi narra e chi ascolta, anche il gesto grafico dei nostri ragazzi e la ricerca della loro creatività ha come scopo una comunicazione viva e intensa del loro presente.

Non sono nuove le contaminazioni tra poeti, scrittori, cantanti e musiciti e la scrittura ha vicinanza con il segno autografo: questo incontro dunque è solo il primo passo di un progetto più ampio che avrà seguito nei prossimi mesi sotto la denominazione di “Print & Song”.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Allegati