×


PETER HALLEY, HETEROTOPIA I

L’Accademia di Belle Arti di Venezia e Flash Art presentano

Peter Halley, Heterotopia Ⅰ

A cura di Gea Politi


8 maggio — 10 agosto 2019
dal martedì alla domenica ore 11:00-18:00
Ingresso libero

Opening 7 maggio, 17:30 - 21:00
Dall'8 maggio al 12 maggio apertura eccezionale ore 11:00-19:00

 

L’Accademia di Belle Arti di Venezia e la rivista Flash Art presentano Heterotopia Ⅰ, un’installazione di Peter Halley in occasione della 58ma Biennale di Venezia.

L’installazione si svolgerà nello spazio espositivo dell’Accademia di Belle Arti situato in uno degli storici Magazzini del sale di Venezia, Magazzini del Sale, n. 3, Dorsoduro 264, Zattere.

La mostra, a cura di Gea Politi, direttrice di Flash Art, si svolgerà dall’8 maggio al 10 agosto.

Occupando lo spazio espositivo lungo quaranta metri, Halley ha ideato una sequenza di otto stanze interconnesse costituite da murales a stampa digitale, palette di luci artificiali e oggetti tridimensionali per codificare un’eterotopia — termine preso in prestito da Michel Foucault, che ha definito l’eterotopia come uno spazio differenziato e delimitato, creato per uno scopo preciso, che si rispecchia e si definisce come alterità dagli spazi quotidiani.

Halley ha invitato tre artisti a collaborare con lui all’installazione.

Lauren Clay e Andrew Kuo hanno creato un murales ciascuno per le otto sale. R.M. Fischer ha realizzato una scultura totemica su larga scala che abiterà la stanza finale. Inoltre, i testi originali sui murales riportano i testi della scrittrice Elena Sorokina.

L’installazione di Halley riecheggia temi presenti nel suo lavoro precedente, aggiungendo nuovi elementi di puntuali pastiche architettoniche per l’installazione ambientale a Venezia.

La mostra ha il gentile supporto di MSGM. Massimo Giorgetti, direttore creativo del marchio, ha dedicato una speciale capsule collection MSGM/Flash Art disponibile esclusivamente presso gli spazi dei Magazzini del sale.
L’allestimento di Heterotopia Ⅰ è stato realizzato da FusinaLab.

 


“Dalle nostre aule e dai nostri laboratori scaturisce l’energia creativa e la conoscenza. Sono luoghi di formazione e di ricerca. È una risorsa e un complemento fondamentale la collaborazione con chi traccia la rotta dell’arte come Peter Halley, e con Flash Art, che si rivolge alle nuove generazioni di artisti partendo proprio dalla fucina della nostra Accademia”.
Giuseppe La Bruna
Accademia di Belle Arti di Venezia, Direttore

 

“May You Live In Interesting Times”, è il titolo della Biennale di Venezia di quest’anno, che apre una discussione sullo stato incerto dei nostri tempi. I “tempi interessanti” non sono chiari. Questi tempi portano inevitabilmente nuove domande su questa era precaria. Gli ambienti postindustriali e dinamici di Peter Halley creano simultaneamente isolamento e connessione, uno stato di tensione fluorescente nel quale ci immergiamo attraverso corridoi teorici che Halley ha tracciato, segnando la cultura visuale contemporanea dalla fine degli anni ‘70”.
Gea Politi
Flash Art, Direttore

 


L’Accademia di Belle Arti di Venezia è una delle più antiche Accademie d’Italia, avendo iniziato la sa vita nel 1750 nella sede di San Marco al “Fontegheto de la Farina”; il primo Presidente fu Giambattista Tiepolo. A tutt’oggi l’Accademia di Belle Arti di Venezia è una delle più prestigiose ed efficienti Accademie italiane per quanto concerne l’attività didattica e di ricerca. L’Accademia possiede un ingente patrimonio archivistico librario conservato nella Biblioteca e nell’Archivio Storico, patrimonio recentemente informatizzato e reso fruibile a studiosi e giovani ricercatori. L’Accademia intrattiene rapporti internazionali con le più prestigiose università europee e istituzioni di alta cultura, promuove attività di didattica e di ricerca artistica con importanti Nazioni europee ed extra europee; organizza mostre, eventi culturali, convegni in collaborazione con le più significative Istituzioni universitarie e culturali nazionali ed internazionali. Oltre alla sede centrale di circa 8.000 mq collocata alle Zattere e degli spazi didattici nell’isola di san Servolo e a forte Marghera, l’Accademia di Belle Arti di Venezia dispone del Magazzino del Sale n.3, uno spazio espositivo di rilevanza storica completamente ristrutturato, flessibile e attrezzato con innovativi sistemi di climatizzazione e illuminazione.

Flash Art è una rivista di arte contemporanea che ha delineato e coniato i movimenti più significativi dal 1967, anno della sua nascita, a oggi. Flash Art esce in due edizioni principali: Italia e International. Distribuita in 87 paesi; partecipa alle più importanti biennali, fiere, eventi dell’arte. È il punto di riferimento per galleristi, collezionisti e accademici. La piattaforma online e social con i siti www.flash---art.com e www.flash---art.it, la casa editrice con oltre trecento titoli, e la rete di eventi e collaborazioni con moda e design, rendono oggi Flash Art lo strumento attivo per leggere la realtà di oggi, il presente estremo. È diretta da Gea Politi, che ne è anche l’editore e da Cristiano Seganfreddo.

MSGM / Massimo Giorgetti nasce a Rimini nel 1977. La sua carriera è eterogenea, ad ampio raggio, da sempre fortemente appassionato di moda, musica e arte. Nel 2009 in partnership col Gruppo Paoloni, crea il marchio MSGM, che ha nel proprio DNA la grande tradizione stilistica, mescolata alla voglia di rivoluzione del nuovo millennio. Le collezioni donna, uomo e accessori sono disegnate da Massimo Giorgetti, la produzione 100% Made in Italy.

Peter Halley (1953, New York) è una figura seminale del movimento Neoconcettuale. Sin dagli anni ‘80, Peter Halley ha utilizzato il linguaggio dell’astrazione geometrica in dipinti che esplorano l’organizzazione dello spazio sociale nell’era digitale. Halley ha una lunga carriera come scrittore, è ex-editore della rivista INDEX, e ha diretto corsi universitari in pittura e incisione alla Yale University School of Art dal 2002 al 2011. Vive e lavora a New York.

Gea Politi è editore e caporedattore di Flash Art dal 2015. Fondatore della galleria Conduits a Milano fino al 2014, ha curato mostre personali e collettive in spazi indipendenti e tenuto conferenze in accademie, fiere e istituzioni internazionali. È inoltre advisor di Ethical Fashion Initiative delle Nazioni Unite per lo sviluppo di progetti nel settore della cultura.
Vive e lavora a Milano.

 


Peter Halley
Heterotopia Ⅰ
with works by Lauren Clay, R.M. Fischer and Andrew Kuo

curated by Gea Politi

A project by:
Accademia di Belle Arti di Venezia
Flash Art

Produced by:
Gea Politi, Cristiano Seganfreddo

Exhibition Coordination:
Accademia di Belle Arti di Venezia
Flash Art

Exhibition layout production:
FusinaLab

Layout Coordination:
Luca Bonato, Stefano Zarpellon

Engineer:
Francesco Mattiazzo

Visual Communication:
Alessio Avventuroso /
Agenzia del Contemporaneo

Press Office:
PCM Studio

With the kind support of:
MSGM

Technical Partners:
FusinaLab
Santa Margherita
Garage San Marco
Accademia di Belle Arti di Venezia

Accademia di Belle Arti di Venezia
Presidente:
Luana Zanella

Direttore:
Giuseppe La Bruna

Vicedirettore:
Giovanni Turria

Direttore Amministrativo ad interim:
Francesco Gabrielli

Ragioneria:
Alessio Di Stefano – Direttore
Daniela Hopulele

Consiglio di Amministrazione:
Luana Zanella – Presidente
Giuseppe Mella – in rappresentanza del MIUR
Giuseppe La Bruna – Direttore
Gaetano Mainenti – in rappresentanza dei Docenti
Alex De Bastiani – in rappresentanza degli Studenti

Consiglio Accademico:
Giuseppe La Bruna – Presidente
Paola Bistrot, Riccardo Caldura, Alberto Giorgio Cassani,
Paolo Fraternali, Salvatore Guzzo, Patrizia Lovato,
Maurizio Tonini, Gloria Vallese
Serena Ragazzo e Matilde Lucini – rappresentanti degli Studenti

Consulta degli Studenti:
Jessica Aversa, Alex De Bastiani, Olga Lepri, Matilde Lucini, Fabiola Perin, Serena Ragazzo, Erika Volpicelli

Heterotopia Ⅰ wouldn’t be possible without the special help and support of:
Roberta Benaglia, Filippo Cavalli, Marcus Geiger, Massimo Giorgetti, Charles Gute, Greene Naftali,
Eleonore Hugendubel, Jacopo Jarach, Helena Kontova, Paola Manfredi, Tatiana Martyanova, Luca Marzotto, Eleonora Milani, Ettore Nicoletto, Giancarlo Politi, Claudia Rossini, Elena Sorokina, Virginia Stancheris, Stuart Shave/Modern Art, Johann Wagner, Gisela Winkelhofer, Marta Zanoni


Ufficio Stampa:
PCM Studio di Paola C. Manfredi
T. + 39 02 36769480
press@paolamanfredi.com

Video

Allegati